Sito di Mario Di Pietro




Dove ti trovi: Home > BULLISMO


Cerca nel sito


Ricerca fornita da Google 


Torna all'indice


Cos'è l'E.R.E.

Torna all'indice

In libreria

Link utili

Personalizza

Scegli le dimensioni del testo:



COS'E' IL BULLISMO
Informazioni per il bambino


Mario Di Pietro e Monica Dacomo

Fanno i bulli ce l'hanno con me
Ma cosa gli ho fatto io?
Aiuto! Un gruppo di bulli tutti insieme
A chi lo dico?
La scuola e gli insegnanti
Se sono deriso e umiliato da un insegnante
Cambiare scuola?
Lettera sul bullismo
Il bullismo nella scuola
Il bullismo elettronico (a cura della Dott.ssa Simona Scozzari, Psicologa Psicoterapeuta)

bullismoTi è mai capitato di trovarti nella situazione in cui qualcuno ha fatto il prepotente con te o con qualcuno che conosci? Probabilmente sì.

Si parla di bullismo quando qualcuno fa il prepotente o cerca di fare del male ad altri in diversi modi, sia con le azioni sia con le parole.
Può darsi che tu sia vittima di bullismo se qualcuno:

1. Si comporta in modo aggressivo nei tuoi confronti, ti picchia, ti prende a calci, ti sputa, ti dà dei morsi, prende le tue cose

2. Ti insulta, ti fa fare cose che tu non vorresti fare, ti fa sentire uno stupido, ti fa stare male

3. Ti provoca, ti scrive biglietti offensivi, mette in giro bugie su di te

4. Minaccia di picchiare te o qualcuno a cui vuoi bene

Chi attua quei comportamenti che sono considerati manifestazioni di bullismo si serve della sua aggressività e della sua rabbia per ottenere quello che vuole, prende generalmente di mira qualcuno che non riesce a difendersi da solo o che considera diverso sotto qualche aspetto.
Può trattarsi di qualcuno della tua scuola, di qualcuno che abita vicino a casa tua o di qualcuno che credevi un amico.
L’ intenzione del bullo è quella di spaventare, di mettere paura, perché in questo modo si sente grande e forte, vuole che gli altri pensino che è potente, che ha successo, che tiene tutto e tutti sotto controllo. In realtà spesso è una persona che ha delle difficoltà, che non sta bene con se stessa e con gli altri.

Gli effetti del bullismo

Quando qualcuno fa il prepotente con te e ti fa stare male, ti potresti accorgere che alcuni tuoi comportamenti o stati d’animo non sono più come prima, per esempio:

Cosa puoi fare se sei vittima di bullismo

Cosa puoi fare se vedi che qualcuno
è vittima di bullismo

Il bullismo è uno dei motivi più frequenti per cui, tra i 5 e i 14 anni, ci si rivolge a qualcuno per ottenere un aiuto a risolvere un problema. Anche tu puoi avere un ruolo importante!
Prima di tutto, se vedi qualcuno in difficoltà perché subisce la prepotenza di qualcun altro, non cercare di risolvere il problema da solo. Riferisci quello che hai visto ad un adulto o all’insegnante.
Comportati con lui come un amico cercando di ascoltarlo e rassicurarlo, è probabile che si senta solo e molto triste.
Consiglia di esporre subito la sua situazione ad un adulto di fiducia, potrà essere aiutato ad affrontare e risolvere questo problema.

Di seguito trovi una serie di domande, conosci qualcuno che ha queste caratteristiche

E’ proprio un bullo?

V = Vero
F = Falso

1. Si diverte a tormentare persone più deboli di lui o animali? V F
2. Gli piace prendere in giro o deridere gli altri? V F
3. Quando prende in giro qualcuno gli piace vederlo soffrire? V F
4. Considera divertente veder qualcuno sbagliare o farsi male? V F
5. Sottrae o danneggia oggetti appartenenti ad altri? V F
6. Gli piace essere considerato un duro? V F
7. Si arrabbia spesso e la rabbia gli dura a lungo? V F
8. Accusa gli altri per le cose che gli vanno male? V F
9. E’ vendicativo verso chi gli ha fatto qualcosa di spiacevole? V F
10. Quando gioca o fa una partita vuole essere sempre il vincitore? V F
11. Quando riceve una critica va su tutte le furie? V F
12. Ricorre a minacce o ricatti per ottenere quello che vuole? V F

Se hai risposto Vero ad almeno 2 delle domande è molto probabile che tu abbia a che fare con un bullo, i suggerimenti precedenti potranno esserti utili.


pag|1|2|3|4|